Hot Brains

Urbansolid alla Independent Gallery

“Hot Brains”: la nuova personale di Urbansolid presso Independent Artists. Il duo artistico punta a scuotere idee e cervelli

Busto Garolfo – Tornano ancora una volta in scena il duo artistico più irriverente del panorama artistico attuale. E questa volta con le loro sculture e installazioni pongono numerosi punti e spunti all’osservatore che si approccia. Già dal titolo HOT BRAINS gli artisti si propongono di scaldare i cervelli e far girare le idee ad un ritmo sostenuto. E sono infatti diverse le riflessioni che suscitano a questo giro. Dal ‘dio denaro’ alla manipolazione delle idee generata dai nuovi mezzi di comunicazione. Una panoramica interessante sull’attualità contemporanea del mondo che stiamo attraversando. URBANSOLID ancora una volta toccano nel segno e generano molteplici prospettive. Diverse novità verranno presentate nell’esposizione, accanto ad opere ormai entrate nella loro produzione consolidata. Dalle Immersioni, fino a Business Man è una continua proposta di idee d’impatto tuttavia presentate in modalità ironica ed efficace. «Tutto nasce dall’osservazione della società contemporanea – racconta il duo – Osserviamo ciò che accade attorno a noi e lo riproduciamo in maniera creativa, perché la gente possa interagire con una sorta di specchio alterato della propria realtà. Perché possa sbatterci, toccarla, percepirla in pieno ed essere spinta a riflettere su di essa». Un’operazione quella di Urban Solid che è insieme espressione artistica e di sociologia applicata, concettuale come necessario che sia, ma anche immediata e potente. Sia all’esterno delle strade che all’interno degli spazi artistici, la terza dimensione della street art si rivela in calchi umani, pistole, televisori ed altri oggetti di diretto significato. Nel loro procedimento artistico la copia del vero in dimensione reale irrompe nello spazio circostante a partire dai muri e ciò che ne emerge va ad arricchire aree dismesse o zone fatiscenti e degradate, appositamente scelte dagli artisti. In questo modo la tecnica della scultura classica del bronzo viene riadattata alla street art: la fusione con materiali edili industriali colati in gomme anatomiche, aggiunta all’uso di argilla e plastilina portano le composizioni ad un risultato contemporaneo e moderno. Allora pronti a scaldare i cervelli e mettere in moto le ideee!! Hot Brains è alla pari di un mixer che scambia e aggrega concetti, arte e divertimento.

La mostra apre al pubblico Sabato 17 Dicembre 2016 con cocktail dalle ore 18:00. Visitabile
fino al prossimo 8 Gennaio 2017 con i seguenti orari: da Martedì a Sabato ore 14:30 –
18:00 con preavviso

Leggi l’articolo su Varese News